Il Contraente può in qualsiasi momento revocare o modificare i beneficiari designati, mediante comunicazione scritta indirizzata alla Compagnia o per testamento. La designazione non può essere però revocata o modificata dopo che:

  • il Contraente ed il Beneficiario abbiano dichiarato per iscritto alla Compagnia, rispettivamente la rinuncia al potere di revoca e l’accettazione del beneficio;
  • il Beneficiario, al verificarsi dell’evento previsto, abbia comunicato per iscritto alla Compagnia di volersi avvalere del beneficio;
  • si sia verificato il decesso del Contraente, senza che questi abbia lasciato disposizioni testamentarie in proposito.