Dipende da ciò che si è dimenticato. Se la dimenticanza non comporta una variazione della decisione di Bipiemme Vita di accettare il cliente (ad esempio: ci si scorda una tonsillectomia e si richiede un rimborso per un intervento al cuore) ciò non influisce sulla liquidazione del sinistro. In caso contrario, dal momento che la mancanza di informazioni porta la compagnia a valutare erroneamente il rischio (non ho dichiarato una insufficienza cardiaca e oggi chiedo un intervento per installare un by-pass), la prestazione non è riconosciuta e Bipiemme Vita è obbligata ad annullare la polizza (ai sensi del C.c.).